Connect with us

News

L’Inter è forte ed ora ha pure un gioco di squadra

Il punto del campionato di Paolo Carotenuto
Giornata importantissima nell’economia del campionato. L’Inter stravince il derby contro il Milan e si lancia in fuga, ma l’aspetto più importante è la solidità mostrata dai nerazzurri. Una squadra completamente trasformata rispetto alla prima parte di stagione, con una identità precisa e un gioco di squadra probabilmente inefficace in ambito europeo, ma sufficiente a vincere in Italia soprattutto se sostenuto da una coppia di attaccanti molto forte. L’Inter di Conte non è più la squadra che basava buona parte della sua potenza offensiva su lanci in campo aperto per sfruttare le doti di potenza e velocità di Lukaku, che pur resta il perno fondamentale delle trame offensive dell’Inter attuale. Oggi la squadra può contare su una coralità e su movimenti sincronizzati soprattutto nella costruzione dell’azione, che parte molto bassa. Ancora da registrare la difesa che, pur non avendo subito gol nel derby, si è dovuta affidare a un Handanovic in stato di grazia. L’estremo nerazzurro ha compiuto due autentici miracoli e diverse parate in apertura di ripresa, quando il Milan sembrava aver ritrovato la vena dei giorni migliori. Il derby si è deciso in quel frangente, con i rossoneri puniti dalle ripartenze dirompenti che hanno beneficiato dell’inevitabile sbilanciamento degli avversari.

Per il Milan inizia un nuovo campionato, dopo mesi di grande calcio e un periodo di sofferenza fisica da cui sembrava essere uscito. I troppi infortuni di pedine centrali nel gioco stanno condizionando le prestazioni di questo periodo e rischiano di minare la solidità mentale mostrata praticamente dalla scorsa estate. Ora il Milan deve dimostrare di aver realmente compiuto il salto di qualità, superando il momento di difficoltà ormai prolungato iniziato con la ripresa del campionato di gennaio.

ATALANTA DIROMPENTE – Prosegue la crisi del Napoli che subisce una nuova sconfitta contro l’Atalanta. I bergamaschi sono tornati a brillare e si candidano a dire la propria per la conquista di un posto Champions, obiettivo che ad oggi appare molto difficile per i partenopei. Non tanto per la posizione in classifica, che pure resta buona, ma per un contesto ambientale che lentamente si sta deteriorando. Non hanno aiutato nemmeno le tante assenze che da diverso tempo stanno colpendo gli azzurri.

ROMA IMMATURA – Manca una buona occasione la Roma, ai primi punti persi contro una rivale non blasonata. Era stato il tratto distintivo del torneo dei giallorossi fino ad oggi, forte con i piccoli e debole con i grandi, ma il Benevento di Pippo Inzaghi ha saputo resistere concedendo poco ai capitolini.

Giornata 23

22.02. 20:45 JuventusCrotone 3 – 0 (2 – 0)

21.02. 20:45BeneventoRoma 0 – 0 (0 – 0)

21.02. 18:00AtalantaNapoli 4 – 2 (0 – 0)

21.02. 15:00MilanInter 0 – 3 (0 – 1)

21.02. 12:30ParmaUdinese 2 – 2 (2 – 0)

20.02. 20:45SassuoloBologna 1 – 1 (0 – 1)

20.02. 18:00GenoaVerona 2 – 2 (0 – 1)

20.02. 15:00LazioSampdoria 1 – 0 (1 – 0)

19.02. 20:45CagliariTorino 0 – 1 (0 – 0)

19.02. 18:30FiorentinaSpezia 3 – 0 (0 – 0)

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

More in News